#53 Anesthetic Sleeping In The Zoe Keating's Cello Car

#53 Anesthetic Sleeping In The Zoe Keating’s Cello Car

Nei giorni in cui credi che tutto sia perduto puoi solo aspettare che il vento si alzi, agitando un bel polverone che accompagnerà tutte le ossa, i muscoli, gli organi e i liquidi del tuo corpo per trascinarli lontano, magari in una dimensione ultraterrena, dove regna il silenzio.

A questo punto ti consiglio di guidare per ore indefinite, non importa la meta, anzi non avrai una meta. Saprai tu e solo tu quando accostare, spegnere il motore, slacciare la cintura di sicurezza e riposare. Dormirai, dormirai fino a quando sentirai solo quattro corde accordate a intervalli di quinta giusta, allora il principio attivo sarà in circolazione. Sarai pronto. Godrai. (Sei solo tu). Entrerai nella tua mente e pulirai. Lei ti aiuterà, Zoe Keating, una rossa canadese con il suo cello rock ti strapperà dall’ansia, dalla preoccupazione e dalla monotonia dei problemi irrisolti. Buon viaggio.

Controindicazioni: potresti dimenticare chi eri, dove eri e da dove eri arrivato. Certamente la pro-indicazione è che saprai chi sarai, dove andrai e come ci arriverai. Buona fortuna.

Tracklist:

Zoe Keating – Into The Trees

Dustin O’Halloran – We Move Lightly

The Narrative – Eyes Closed

Dear Reader – Great White Bear

The Honey Trees – To Be With You

Beirut – Elephant Gun

Angus and Julia Stone – Chocolate and Sigarette

Zoe Keating – Escape Artist

Pill Pusher

Panik Kuuk

"Smarrita per scelta nell’ottavo continente, ormai quasi interamente sepolto dall’oceano Artico. Ammaliata dai riflessi avvolgenti delle cose ha costruito una macchina cattura immagini per renderli tangibili almeno per qualche millesimo di secondo. Esploratrice di silenzi rumorosi e di suoni discreti, è in continuo divenire, come un fiume senza sbocco tra le terre straniere. Imbattutasi per caso nel giovane creatore della musica,Glauko, ha deciso di seguire le sue orme."
Vedi i suoi ultimi post

Related