cheap Super Bowl jerseys The big story in the West is the fact that the Lakers may miss the post season for the first time since the 2004 2005 season. wholesale nfl jerseys You're facilitating the problem if you give an animal or a person ample food supply. CARBOHYDRATES: 18 grams. http://www.miamidolphinsjerseyspop.com Christina said she roars when she hits the stage and seems to black out and just go there. Flat shoes with rubber sole last long in the rainy season. With that, you cannot design too large or smaller bracelets than your wrist. Nobody has seen this apparel before, and most of these shoe styles you can find anywhere else in the United States. cheap nfl jerseys Think the New York Knicks. Valli, who is starting his 10th year with the club, is relegated to backup status in support of Player and left guard Kirby Fabien.. For example, the combined company would own both Fox News and CNN, claiming a huge market share in news broadcasting, and this would definitely raise some scrutiny from the federal government. We have seen umpteen cases before. Shoes come recommended by the podiatrists at Healthy Feet Shoe online. wholesale mlb jerseys If they were not, then they could not perhaps turn a profit. wholesalejerseysi You need 20 wickets to win a game. Lie flat on your stomach with hands resting at your sides. First you have to roll out the gumpaste to very thin layer. We just try to have a better result if we happen to get back to that point.". cheap jerseys The sentences will be concurrent, and he won be eligible for parole for at least 18 months.. Especially here in the Middle East, where cultural senstivities are key, you have to be very careful.

wholesale jerseys

Now, think about his basketball shortcomings. With that in mind we'd like to offer you this primer on the game and the sport on general.. The hike itself is up river (going in) and downriver (coming out). Johnson opened with two quick birdies, kept a one shot lead in the playoff when Oosthuizen missed a 5 foot par putt on the 17th hole and won the Open when the South African the last player to lift the jug at St. You might also want to wear band aids on the balls of your feet and above the heel, just in case the shoes still need more breaking in afterwards.. But Uefa did take a dim view of some aspects of the way City paid themselves nearly 50m from the sale of image rights and intellectual property to third parties.. miamidolphinsjerseyspop It is wise to maintain a document of images of marital relationship outfits that you like from wedding event publications, promotions or promos of stores, if you have strategies to obtain wed within a year.. wholesale nba jerseys One customer is an Internet company and the other is enterprise focused. But, he said, he would fight for "Braddock values" in Washington..

wholesale mlb jerseys

Recently released estimates for the month of July show another spike in non wage expenditures and operational expenditures for July alone account for nearly a quarter of the entire year budget. Plenty of A list presenters will be on hand, including Amy Adams, Kristen Bell, Jessica Biel, Jim Carrey, Glenn Close, Bradley Cooper, Penelope Cruz, Benedict Cumberbatch, Viola Davis, Daniel Day Lewis, Robert De Niro, Zac Efron, Sally Field, Harrison Ford, Jamie Foxx, Andrew Garfield, Jennifer Garner, Whoopi Goldberg, Joseph Gordon Levitt, Anne Hathaway, Goldie Hawn, Chris Hemsworth, Kate Hudson, Samuel L.
NEWS FROM 2186

DJ set in pausa caffè, arriva l’ora del CAFFETTINO con Beat Soup

DJ set in pausa caffè, arriva l'ora del CAFFETTINO con Beat Soup

DJ set in pausa caffè, arriva l'ora del CAFFETTINO con Beat Soup

DJ set in pausa caffè, arriva l’ora del CAFFETTINO con Beat Soup

Pilltapes si interessa sempre a nuovi progetti musicali e non. Così abbiamo deciso d intervistare Beat Soup a proposito del loro CAFFETTINO.

1_ Ciao Nario e Luca. Il vostro progetto nasce dalla voglia di fare qualcosa di innovativo che leghi la Musica e il tema social. Sbaglio? Perché questa esigenza?

Con CAFFETTINO volevamo creare un format tutto nostro al di fuori dei soliti schemi aperitivo-serali. Un luogo dove ospitiamo producer, beatmaker e selector italiani (e magari qualche straniero); con la scusa del caffè invitarli a casa nostra per una chiacchiera e un mini live/dj set.
Spesso in questo mondo musicale si diventa subito amici “virtuali”; CAFFETTINO è anche il pretesto per conoscersi di persona. Con Dusty (Daniele & Francesco) per esempio è stato subito amore, come se ci conoscessimo da sempre, un vero piacere incontrarli e conoscerli.

2_ “La pausa caffè” richiama un’usanza tutta italiana; i suoni invece sono così jazz e soul e ci avvicinano a culture lontane e ci riportano a vecchi club o a spiagge estive e colorate. Questa contrapposizione è voluta?

Diciamo che Beat Soup è nato e sta crescendo grazie ai suoni soul/jazzy/mellow che abbiamo iniziato a proporre nelle varie location dove ci hanno ospitato quindi è questo il nostro stampo.
La contrapposizione c’è ma quello che ci piace è che pensiamo che paradossalmente questo tipo di musica sia il migliore per accompagnare l’ora del caffè.

3_ Qual è l’ultimo album che avete ascoltato?

Nario: Lofi Theater di Dibiase
Luca: A Tribe Called Quest – People’s Instinctive Travels and the Paths of Rhythm

4_ Consigliateci due album da ascoltare. Così, senza pensarci.

Nario: The Strings di GSQ
Luca: Kelela – Cut 4 Me

5_ Il progetto sta avendo il successo che sparavate? O forse di più?

Forse di più. Abbiamo ricevuto tanti feedback positivi e messaggi di complimenti di amici e followers. Non lo pensavamo ma forse ci speravamo! Anche per merito dell’art director del progetto, Luca Lemonade, che ci porta le sue grafiche fresche fresche from Sicily.

6_ Quando gli ospiti vengono a trovarvi hanno piena libertà di espressione o dettate una linea?

I nostri ospiti ci conoscono dai nostri mix, sanno cosa ci piace, e qual è il mood Beat Soup. Molta musica che noi passiamo è prodotta da loro; non dettiamo nessuna linea, facciamo fare, carta bianca.

7_ Come avviene il contatto con gli ospiti? Come li scegliete?

Grazie ai blog, social e via soundcloud scopriamo ogni giorno gente nuova che ha la stessa passione per questo tipo di musica. Ci piace fare diggin’ scouting quotidiano di tutte le nuove uscite e soprattutto provare a stabilire contatti personali e umani.

8_ Visto che il mood “aperitivo” in Italia sta diventando un po’ mainstram, avete in mente una controtendenza in cui piazzare virtualmente e fisicamente il vostro progetto?

Più che mainstream spesso si perde di vista l’importanza della scelta di un accompagnamento musicale adatto.
CAFFETTINO nasce come progetto indoor ma ci piacerebbe registrarlo in qualche locale/bar. Magari qualche produttore di caffè nota il progetto e ci manda in tour per i bar di tutta Italia portando la nostra musica come sottofondo al caffè degli italiani.

9_ Che progetti avete per il futuro?

Portare avanti CAFFETTINO è un nuovo progetto di questa stagione che ci terrà ben occupati tra organizzazione, produzione e post produzione.
Allo stesso tempo però non vogliamo perdere di vista i dj set Beat Soup; ci piace mettere musica in situazioni non convenzionali: loft, terrazzi, negozi di bici, situazioni food, studi, botteghe e negozi di streetwear ovvero dove pensiamo che il nostro mood musicale stia meglio. E’ una nicchia molto piacevole.

10_ Ce la fate una pillola per Pilltapes?

Una pillola? È il minimo!

Link del progetto Beat Soup:

FacebookMixcloudVimeo

Related