B-SIDE Tapes

Hypnotic Unquestional Faith: a guide on how to destroy angels

Hypnotic Unquestional Faith: a guide on how to destroy angels

Spineless Laugh

Hypnotic Unquestional Faith: a guide on how to destroy angels

Hypnotic Unquestional Faith: a guide on how to destroy angels

Da che mondo è mondo la letteratura è piena di istruzioni su come uccidere demoni, vampiri, diavoli e simili: da un semplice risata agnostica a un complicatissimo esorcismo, passando per collanine aromatizzate all’aglio e paletti arrugginiti conficcati nel petto.
niente invece riguardo a un problema potenzialmente simmetrico: come si uccidono gli angeli?
e chi poteva essere a colmare questa carenza culturale se non lui, Michael Trent Reznor, laurea honoris causa in materia grazie a una fine di millennio vissuta tra chiodi lunghi nove pollici e beat elettronici assortiti, uniti a distorsioni fulminanti e rabbiose, improvvisamente alternate a passaggi morbosamente più intimi e introspettivi.
nemmeno il tempo infatti di lasciar circolare la notizia di una presunta imminente reunion dei suoi Nine Inch Nails, che il polistrumentista americano ci spiazza confezionandoci il principio attivo di questa pill, ovvero gli How to Destroy Angels, progetto parallelo messo in piedi insieme alla compagna Mariqueen Maandig e ai sempre attuali partners in crime Atticus Ross e Rob Sheridan.

Quella che esce dai laboratori sotterranei è così una compressa sporca ma dal sapore agrodolce, che chimicamente crea dipendenza e annebbia la mente al punto tale da portarti a realizzare che il primo passo per distruggerli, gli angeli, è iniziare a crederci.
solo allora infatti puoi permetterti di provare a conquistarne la fiducia per tentarli, seguendo appunto la ricetta degli How to Destroy Angels: ammorbidire il buon vecchio industrial anni ’90 e lasciarlo scivolare verso un cupo ma ammiccante, sensuale ma sempre calustrofobico, electro-pop.

Trent Reznor ci svela che il peccato è un cerchio, e se un demone altri non è che un angelo caduto, allora un angelo caduto è solo un angelo che non ha saputo resistere.
perché, come diceva Thom Yorke in tempi non sospetti, la gravità vince.
sempre.

01. How to Destroy Angels – How Long? (00:03:58)
02. Tweaker – Grounded (00:04:48)
03. SONOIO – Can You Hear Me? (Telefon Tel Aviv Remix) (00:03:22)
04. Phon.o (feat. Tunde Olaniran) – Leave a Light On (00:03:38)
05. PVT – Vertigo (00:03:57)
06. How to Destroy Angels – The Loop Closes (00:04:49)
07. UNKLE – Hold My Hand (00:03:33)
08. Suuns – 2020 (00:04:14)
09. Bassnectar (feat. Mimi Page) – Butterfly (00:04:10)
10. Photek (feat. Linche) – Sleepwalking (00:06:08)
11. How to Destroy Angels – Keep It Together (00:04:51)

agisce in (00:46:38)

Related