cheap Super Bowl jerseys The big story in the West is the fact that the Lakers may miss the post season for the first time since the 2004 2005 season. wholesale nfl jerseys You're facilitating the problem if you give an animal or a person ample food supply. CARBOHYDRATES: 18 grams. http://www.miamidolphinsjerseyspop.com Christina said she roars when she hits the stage and seems to black out and just go there. Flat shoes with rubber sole last long in the rainy season. With that, you cannot design too large or smaller bracelets than your wrist. Nobody has seen this apparel before, and most of these shoe styles you can find anywhere else in the United States. cheap nfl jerseys Think the New York Knicks. Valli, who is starting his 10th year with the club, is relegated to backup status in support of Player and left guard Kirby Fabien.. For example, the combined company would own both Fox News and CNN, claiming a huge market share in news broadcasting, and this would definitely raise some scrutiny from the federal government. We have seen umpteen cases before. Shoes come recommended by the podiatrists at Healthy Feet Shoe online. wholesale mlb jerseys If they were not, then they could not perhaps turn a profit. wholesalejerseysi You need 20 wickets to win a game. Lie flat on your stomach with hands resting at your sides. First you have to roll out the gumpaste to very thin layer. We just try to have a better result if we happen to get back to that point.". cheap jerseys The sentences will be concurrent, and he won be eligible for parole for at least 18 months.. Especially here in the Middle East, where cultural senstivities are key, you have to be very careful.

wholesale jerseys

Now, think about his basketball shortcomings. With that in mind we'd like to offer you this primer on the game and the sport on general.. The hike itself is up river (going in) and downriver (coming out). Johnson opened with two quick birdies, kept a one shot lead in the playoff when Oosthuizen missed a 5 foot par putt on the 17th hole and won the Open when the South African the last player to lift the jug at St. You might also want to wear band aids on the balls of your feet and above the heel, just in case the shoes still need more breaking in afterwards.. But Uefa did take a dim view of some aspects of the way City paid themselves nearly 50m from the sale of image rights and intellectual property to third parties.. miamidolphinsjerseyspop It is wise to maintain a document of images of marital relationship outfits that you like from wedding event publications, promotions or promos of stores, if you have strategies to obtain wed within a year.. wholesale nba jerseys One customer is an Internet company and the other is enterprise focused. But, he said, he would fight for "Braddock values" in Washington..

wholesale mlb jerseys

Recently released estimates for the month of July show another spike in non wage expenditures and operational expenditures for July alone account for nearly a quarter of the entire year budget. Plenty of A list presenters will be on hand, including Amy Adams, Kristen Bell, Jessica Biel, Jim Carrey, Glenn Close, Bradley Cooper, Penelope Cruz, Benedict Cumberbatch, Viola Davis, Daniel Day Lewis, Robert De Niro, Zac Efron, Sally Field, Harrison Ford, Jamie Foxx, Andrew Garfield, Jennifer Garner, Whoopi Goldberg, Joseph Gordon Levitt, Anne Hathaway, Goldie Hawn, Chris Hemsworth, Kate Hudson, Samuel L.
NEWS FROM 2186

I veri motivi per cui si sciolgono le band – Parte Seconda e (forse) Ultima

I veri motivi per cui si sciolgono le band – Parte Seconda e (forse) Ultima

I veri motivi per cui si sciolgono le band – Parte Seconda e (forse) Ultima

I veri motivi per cui si sciolgono le band – Parte Seconda e (forse) Ultima

Dopo 15 giorni di pillole dolci e amare (vedi questa e quest’altra), torniamo ad affrontare un argomento doloroso quanto necessario per tutti gli amanti della musica suonata: i veri motivi per cui si sciolgono le band. La nostra è un’opera di bene, serve per accrescere quella sana demotivazione che ti fa abbandonare band inutili e senza futuro dopo aver individuato i veri motivi che le porteranno sicuramente al collasso.

6

SESSO (o, ancor peggio, SENTIMENTI) – Due sono le gioie più grandi della nostra misera esistenza: il sesso e la musica. Mischiare le due cose può dunque sembrare una grande idea no? Bene, ora pensatela in senso contrario: e se le due cose venissero a mancare insieme proprio come insieme hanno convissuto? L’idea vi sembra già meno geniale scommetto. É quello che accadrà se vi legherete sessualmente a un membro della band. Perchè prima o poi le cose finiscono e non serve certo che per spiegarvelo io faccia un altro post su “i veri motivi per cui le coppie si lasciano”. Già immagino la vostra obiezione: “ma allora John Lennon e Yoko Ono? Kim Gordon e Thurston Moore dei Sonic Youth? Gli Eurythmics? Sandra Mondaini e Raimondo Vianello?”. Il punto successivo vi fornirà la risposta anche a questa obiezione.

7

MEGALOMANIE (Sì intendevo questo: NON siete John Lennon e Yoko Ono. Sorpresa! Al massimo Albano e Romina, che non a caso hanno divorziato). Altra causa di rottura delle band è di sicuro dovuta alla presenza di soggetti megalomani che credono di aver carisma e talento a sufficienza per assumere una leadership indiscussa. Ovviamente si tratta spesso di gente che ha perso 5 anni di fila le elezioni per fare rappresentante di classe al liceo, sfigati cronici che credono che cantare su di un palco possa ridare giustizia al la loro incompresa sensibilità. Prima o poi, chissà perchè, qualcuno della band se ne accorge e passaparola al resto della balotta, “eh ragazzi, vi siete accorti che non è il vero Kurt Cobain?”. Per quanto riguarda lui/lei invece, tranquilli, altri lidi gli porteranno la pace: i testimoni di geova, CL, una comunità di sosia di Elvis, cose così.

8

MANCATO INCASSO – Nessuno ama fare cose aggratis, a meno che non si parli di sesso o di violenza (quando le due cose sono combinate, invece, tendono a costare molto più della somma delle parti). La band musicale è la prima sostenitrice di se stessa (fidanzate e madri dei membri a parte, ma nemmeno sempre), e per questo motivo non offrirebbe mai i suoi eccelsi servigi senza adeguata remunerazione. Tuttavia, i gestori di locali hanno ahimè visioni diametralmente opposte e sfrutteranno fino a che SIAE non ci separi le band per un tozzo di pane e un sorso di birra calda. E’ la naturale evoluzione di una band. Si chiama gavetta. I futuri rockettari da copertina però non ci stanno, e pur di non piegarsi a questo vile ricatto (visibilità in cambio di intrattenimento) decidono di marcire in cantine umide a progettare il prossimo grandioso concerto. Che chiaramente non arriverà mai. “Ma se così non fosse saremo preparatissimi. Basta solo togliere un po’ di muffa dagli strumenti e darsi una spruzzata di acqua di colonia e umiltà”. Keep on trying!

9

LA SVOLTA POP – Guarda la luna ma punta al dito diceva sempre il cane idrofobo di mio zio. Bestia malvagia e puttana, ha messo a repentaglio le mie falangi in non so più quante occasioni. Nella sua semplicità canina non aveva però tutti i torti. Ok voler arrivare a creare prog-rock in 7,36 ottavi, ma quante persone rimarrebbero a guardarvi live? Quante invece uscirebbero a fumarsi una paglia ridendo di voi con una sconosciuta per provare a portarsela a casa? Quando capisci di essere argomento di conversazione per sconosciuti con l’ormone guerriero è arrivato il momento di darsi ad una svolta pop. Fatelo per il vostro pubblico. E per non obbligare i vostri amici a dire di apprezzare il vostro nuovo disco con innesti di cornucopie e ritmiche tribali. Ovviamente la metà dei musicisti della band non ci starà, il gruppo si scioglierà e loro finiranno a proporre suoni concettuali e sperimentali di peti di furetti e spadoni a due mani sbattuti contro una ringhiera di ghisa. Quando li ritroverete live in un centro sociale di periferia, almeno avrete un asso nella manica per portarvi a letto la biondina in terza fila.

10

ANNOSI DIBATTITI – (da leggersi non come “spinosi” ma “che durano anni”). “No! Il dibattito no!” implorava un giovane Nanni Moretti in “Io sono un autarchico“, esasperato da pratiche collettive che in nome della libera espressione avevano reso ogni discorso uno stream of consciouness insostenibile. Fate conto che in molte band certi approcci 77ini non sono mai passati di moda e ogni minuzia musicale sia la scintilla per interminabili pipponi di estetica musicale. Furiosi scambi di mail, discussioni post-prove fino a notte fonda, chat con compulsivi invii di link da youtube: ogni modo è lecito per imporre al compagno di band la propria idea di come il progetto secondo lui dovrebbe contribuire a risolvere la questione israelo palestinese, creare buchi spazio-temporali, sbaragliare l’apatica scena italiana, evidenziare l’aspetto mistico del noise, praticare tecniche postmoderniste… I problemi musicali si risolvono suonando non parlando. Avete mai provato a migliorare i vostri risultati in algebra facendo tanti addominali? No perchè è più o meno quello che state facendo con i vostri annosi dibattiti, se hai un’idea perchè non me la suoni invece di tirarmi una pezza? Inutile dire come la percentuale di fraintendimenti in questi casi sia più alta di un dialogo tra un cane e una medusa e che alla fine si finisca sempre con il litigare. Suonare potrebbe farvi scoprire che siete insospettabilmente d’accordo.

11

L’ECLETTISMO – “Gli opposti si attraggono”. Una stronzata così grossa non si sentiva dai tempi del De Bello Gallico. Eppure la nostra generazione è stata bombardata da queste porcate stile Dynasty, sin dai primi cioccolatini e gelati con barzellette disegnate sopra. Tale assunto non può che valere anche per i gruppi. Avete mai provato a mettere insieme un chitarrista hard rock un batterista funky un bassista blues e un cantante salentino di Squinzano (LE)? Il risultato sarà un totale fallimento. O i Negramaro. Che però alla fine è lo stesso. Dopo pochi mesi di onanismo in do maggiore i ragazzi capiranno di avere background e ambizioni troppo diverse. Si scioglieranno. Ma curiosamente, si ritroveranno tutti nello stesso fast food ad assemblare panini americani. L’ambizione talvolta è sopravvalutata.

Noi vi abbiamo avvertito, ignorare i veri motivi per cui si sciolgono le band può portare (in caso di mancato scioglimento) a risultati come quelli del video incorporato. Ovvero, diventare famosi su youtube, fenomeno che si verifica per una band su diversi milioni.

Questo post completa quanto già emerso qui e ricordiamo che è frutto di una collaborazione tra Laura e This.

Pill Pusher

Laura Agnusdei

Discepola della dottrina multitasking passa le sue giornate tra musica, libri e cinema. Si occupa della cronaca immaginaria di questo millennio, confezionando news-caramelline dal pianeta terra. È saxofonista presso Sex With Giallone
Vedi i suoi ultimi post

Related