cheap Super Bowl jerseys The big story in the West is the fact that the Lakers may miss the post season for the first time since the 2004 2005 season. wholesale nfl jerseys You're facilitating the problem if you give an animal or a person ample food supply. CARBOHYDRATES: 18 grams. http://www.miamidolphinsjerseyspop.com Christina said she roars when she hits the stage and seems to black out and just go there. Flat shoes with rubber sole last long in the rainy season. With that, you cannot design too large or smaller bracelets than your wrist. Nobody has seen this apparel before, and most of these shoe styles you can find anywhere else in the United States. cheap nfl jerseys Think the New York Knicks. Valli, who is starting his 10th year with the club, is relegated to backup status in support of Player and left guard Kirby Fabien.. For example, the combined company would own both Fox News and CNN, claiming a huge market share in news broadcasting, and this would definitely raise some scrutiny from the federal government. We have seen umpteen cases before. Shoes come recommended by the podiatrists at Healthy Feet Shoe online. wholesale mlb jerseys If they were not, then they could not perhaps turn a profit. wholesalejerseysi You need 20 wickets to win a game. Lie flat on your stomach with hands resting at your sides. First you have to roll out the gumpaste to very thin layer. We just try to have a better result if we happen to get back to that point.". cheap jerseys The sentences will be concurrent, and he won be eligible for parole for at least 18 months.. Especially here in the Middle East, where cultural senstivities are key, you have to be very careful.

wholesale jerseys

Now, think about his basketball shortcomings. With that in mind we'd like to offer you this primer on the game and the sport on general.. The hike itself is up river (going in) and downriver (coming out). Johnson opened with two quick birdies, kept a one shot lead in the playoff when Oosthuizen missed a 5 foot par putt on the 17th hole and won the Open when the South African the last player to lift the jug at St. You might also want to wear band aids on the balls of your feet and above the heel, just in case the shoes still need more breaking in afterwards.. But Uefa did take a dim view of some aspects of the way City paid themselves nearly 50m from the sale of image rights and intellectual property to third parties.. miamidolphinsjerseyspop It is wise to maintain a document of images of marital relationship outfits that you like from wedding event publications, promotions or promos of stores, if you have strategies to obtain wed within a year.. wholesale nba jerseys One customer is an Internet company and the other is enterprise focused. But, he said, he would fight for "Braddock values" in Washington..

wholesale mlb jerseys

Recently released estimates for the month of July show another spike in non wage expenditures and operational expenditures for July alone account for nearly a quarter of the entire year budget. Plenty of A list presenters will be on hand, including Amy Adams, Kristen Bell, Jessica Biel, Jim Carrey, Glenn Close, Bradley Cooper, Penelope Cruz, Benedict Cumberbatch, Viola Davis, Daniel Day Lewis, Robert De Niro, Zac Efron, Sally Field, Harrison Ford, Jamie Foxx, Andrew Garfield, Jennifer Garner, Whoopi Goldberg, Joseph Gordon Levitt, Anne Hathaway, Goldie Hawn, Chris Hemsworth, Kate Hudson, Samuel L.
NEWS FROM 2186

IL CALAMARO GIGANTE – Music will save the giant squid from itself

IL CALAMARO GIGANTE - Music will save the giant squid from itself

IL CALAMARO GIGANTE - Music will save the giant squid from itself

IL CALAMARO GIGANTE – Music will save the giant squid from itself

Un calamaro gigante è stato filmato ad 800 metri di profondità nell’ Oceano pacifico del Nord, più precisamente 15 km ad est dell’isola Chichi, a sud di Tokyo. Ecco che dopo la donna gigante e il dinosauro Majunga un nuovo essere si aggira qui nel 2186, ammaliandoci con la sua eleganza abissale e quella riservatezza che lo ha portato in questi anni a non farsi mai un giretto in superficie (e neanche un tweet, una comparsata da Piero Angela, niente di niente).

E’ lungo solo 3 metri, perchè si trova sprovvisto dei due tentacoli più lunghi che di solito fanno parte del corredo di ogni calamaro gigante che si rispetti. Se ce li avesse sarebbe lungo almeno 7 metri (certo non sono i 13m come altri della sua specie, però comunque abbastanza da essere più gigante). Chissà dove li ha smarriti, forse in una lotta con un altro calamaro, magari è una femmina e anche loro lottano tirandosi i capelli, come due cheerleader in un telefilm americano.

Quello che sappiamo è che è argentato ed ha un occhio solo di 25 cm di diametro, l’occhio più grande del regno animale, quindi più che rievocare uno Scilla infondo infondo, è proprio il caso di dire così, è un Polifemo. l’Ulisse mosso da sete di conoscenza che lo va a disturbare è uno scienziato giapponese che lavora per il Japan’s National Science Museum, Tsunemi Kubodera, specialista in tentacoloni da una vita.  Nel 2006 Kubodera ne aveva già fotografata un’altra di queste “Slimy things”, come le chiamerebbe quell’ancient mariner di quel trip a troppe strofe di Coleridge , ma è la prima volta che il dottore riesce a fare un video, che verrà trasmesso il 27 gennaio da Discovery Channel. Per adesso ci dobbiamo accontentare di un piccolissimo estratto su youtube.

Chissà che rumore fa un sottomarino che si immerge così in profondità a caccia delle lunghe gambe con ventose, chissà che musica si ascolta a bordo di una tale navicella spaziale. Già ce lo vediamo Kubodera ventimila leghe sotto i mari in pausa merenda, con un tortino di alghe in una mano e il timone-joystick nell’altra, mentre ascolta Octupus’s Garden dei Beatles, la canzone che da studentello di biologia marina gli fece venire l’idea per la tesi di specialistica. I’d like to be, under the see, in a octupus’s garden in the shade.

E che musica ascolta invece il calamaro? Certo quel mare nero nero e freddo freddo come una giornata d’inverno a Stoccolma forse è anche di un silenzio glaciale, ma se dal sottomarino giallo di Kubodera uscissero fuori due grossi auricolari e anche al calamaro fosse concessa la possibilità di ballare, si assisterebbe ad uno strano fenomeno: il mollusco cambierebbe colore, come una grossa glitterball argentata quando si accendono le luci sul dancefloor.

Non è un azzardo della fantasia, ma il risultato di un esperimento di alcuni ricercatori dell’Università del Michigan. I calamari infatti possiedono delle cellule con pigmenti di colore, i cromatofori, che riflettono la luce. Collegando un elettrodo ai nervi del calamaro e usando un ipod nano come suo stimolatore, i piccoli chimici hanno assistito allo stroboscopico cambio di colore del calamaro in base alle frequenze musicali. Dunque anche infondo al mare l’unica cosa che può salvarti è qualcuno che ti fa sentire buona musica. We will sing and dance around, because we know we can’t be found.

Related