NEWS FROM 2186

Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa – Intervista visual a Serena Luna Raggi

Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi

Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi

Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa – Intervista visual a Serena Luna Raggi

Su segnalazione della nostra Laura, intervisto Serena perché fa delle illustrazioni che mi hanno davvero colpito.

Dove vivi?

Sono un’illustratrice Bolognese, ma ho lasciato parti del mio Cuore in diversi luoghi, in particolare in Romania e a Siviglia, Andalusia. Puoi vedere i rimandi a questi luoghi in diversi lavori che faccio, gli impasti caldi dei colori, le stoffe, vengono da lì, incamerati nei miei occhi durante vari viaggi.

1 - Donna Kaldarash  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 1 Donna Kaldarash

Come hai scoperto la tua vena artistica?

Risale all’alba dei tempi, proprio pochi giorni fa riguardavo dei miei quaderni delle elementari, già disegnavo donnine curvose, dunque è una strada iniziata tanto tempo fa. Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa, è una perenne ricerca, un continuo osservarsi e poi disegnare, è inevitabile riconoscere se stessi in quello che si crea, e le forme e i sentimenti che faccio emergere dalle mie donne… sono io.

2 - Sri Sri  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 2 Sri Sri

Credi all’esistenza delle Sirene?

Ti dirò di più, credo di averle viste da piccola all’Isola del Giglio, erano tante piccole luci colorate che si muovevano nell’acqua, di notte… non facevo altro che disegnare sirene e domandandomi della loro esistenza, quella fu per me una risposta esaustiva! Ora potrei trovare mille spiegazioni a quella visione, ma non ci penso, piuttosto continua ad affascinarmi la valenza simbolica di questa bestia immortale, continuo a leggere libri e racconti, ti trascrivo una descrizione di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, che descrive Lighea nell’omonimo racconto: ”Mi voltai e la vidi: il volto liscio di una sedicenne emergeva dal mare, due piccole mani stringevano il fasciame. (…) sorrideva, una leggera piega scostava le labbra pallide e lasciava intravedere dentini aguzzi e bianchi, come quelli dei cani. Non era però uno di quei sorrisi come se ne vedono tra voialtri, sempre imbastarditi da un’espressione accessoria, di benevolenza o d’ironia, di pietà, crudeltà o quel che sia; esso esprimeva soltanto se stesso, cioè una quasi bestiale gioia di esistere, una quasi divina letizia.”
Come si può non esserne affascinati? io mi sfracellerei volentieri su uno scoglio se in cambio potessi vederle anche solo un istante!

3 - Lighea  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 3 Lighea

La tua concezione del Tempo

La mia è probabilmente da correggere, è una concezione che non è molto in linea coi tempi che viviamo: mi riesce difficile progettare cose a lungo termine, sono molto legata al momento e all’istinto di quel momento, so che non potrà andare avanti a lungo però, dovrò imparare un minimo di progettualità, cosa che peraltro manca anche nelle mie illustrazioni, sono tutte realizzate seguendo un’idea che nasce pochi istanti prima di iniziare a tratteggiare la figura…

Ascolti musica mentre crei?

Se sì, quale? Si, moltissima musica! Ascolto brani Rom dell’Ungheria, Romania, Turchia, le sevdah Bosniache e il rebetiko Greco. Per concentrarmi di solito scelgo Le Trio Joubran, meraviglioso trio Palestinese, per le crisi trascendentali sono consigliatissimi e per realizzare illustrazioni che si avvicinano al ”divino” !!
Ascolto anche molto Flamenco, soprattutto i classici, da Camaron alla Paquera de Jerez a Paco de Lucia a Vicente Amigo, eccetera. Per struggermi invece ascolto Jeff Buckley!

5 - Sitarista  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 5 Sitarista

Nelle vite precedenti cosa o chi eri? Idee per quelle future?

Posso raccontarti chi sono adesso e le mie intenzioni, il passato mi ha costruita ma di questa Vita, non di una precedente. E il futuro ho intenzione di scrivermelo raggiante, pieno di cose belle e produttivo, non voglio stare ferma, mi viene l’angoscia! Mi impegnerò per continuare nella direzione di ciò che per me è Giusto e intriso di Bellezza, continuando il mio attivismo nel sociale e il mio percorso artistico e coltivando sempre nuove conoscenze.

6 - Durga  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 6 Durga

Il tuo viaggio più interessante/ Il tuo sogno più interessante:

il mio Viaggio per eccellenza è stato andare in Romania con la mia famiglia Rom adottiva. Venti ore di viaggio, mille e ottocento km, con musica pop Rumena a tutto volume, balli e canti improvvisati sul furgone, gente che mangia e che continuamente si stupisce vedendomi e dice: ‘Ma tu sei Italiana? Cosa vai a fare in Romania? Cosa ci fai in mezzo a questi brutti zingari, non hai paura?’ !
E alla fine, tra pic nic improvvisati nelle aiuole degli autogrill e dormite: Italia, Slovenia, Ungheria….Romania! Non credo di essere stata toccata tanto in vita mia come in quei giorni al paesino vicino Craiova: quanti abbracci, quante strette di mano, quante mani che mi prendevano su ad ogni ora del giorno e della sera per andare a ballare un pò nel cortile.
Mani gentili che accarezzano, mani più rudi che strattonano per avere la tua attenzione, mani unte che cucinano, impastano, mani ruvide che buttano rami secchi nella stufa. Un’immersione di colori e facce e sensazioni bellissime, e se mi domandi un sogno, beh, quello di tornarci, che si realizzerà a breve, dopo l’estate!

7 - Le Romnì  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 7 Le Romn

Hai dei riferimenti letterari per le tue opere?

Si, sempre. L’illustrazione per definizione abbisogna di un testo al quale abbinarsi, in verità io non sono del tutto d’accordo: molti lavori raccontano più della parola scritta e le opere di certi Maestri dell’illustrazione sono incredibili perché rappresentano quello che sta ”tra le righe” del testo, senza cadere in banali trascrizioni testo-immagine.
Ho un ventaglio di autori che scelgo per trarre ispirazioni o da abbinare alle immagini, ad esempio Federico Garcia Lorca, Virginia Woolf, Alda Merini e molti poeti di lingua araba come Nizar Qabbani.

*Non rassomiglio agli altri tuoi amanti, mia signora.

*Se un altro ti donasse una nuvola – io ti darei la pioggia.

*Se ti desse un lume – io ti donerei la Luna.

*Se ti offrisse un ramo fiorito – io tutti gli alberi.

E se un altro di donasse una nave

io ti darei l”intero Viaggio.

– Nizar Qabbani

8 - FIRE  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 8 FIRE

Cosa ricordi più volentieri quando vuoi ricordare qualcosa?

Sono molto legata agli odori e i ricordi arrivano d’improvviso, quando annuso il mio ragazzo dopo la doccia ad esempio mi viene in mente il dopobarba e la colonia che usava mio nonno quando andavamo per parchi la domenica; l’odore dei gelsomini tutte le primavere mi ricorda una serata in piazza in cui mi sono innamorata, l’odore delle cantine mi ricorda la nostra vecchia casa in Umbria, e poi l’odore delle grigliate mi fa venire fame e l’odore della benzina mi fa impazzire e basta e non so dirti il motivo!

Hai mai provato a creare opere senza l’uso del colore?

Il colore è portante nei miei lavori. Però sì, ci ho provato quando frequentavo l’Accademia (di Belle Arti, non militare!), ho sperimentato diverse tecniche fino ad arrivare a quella che mi è più congeniale: ho provato con le matite e le chine, fallendo miseramente! I miei pensieri e le mie emozioni sono a colori, ho trovato un modus operandi che mi piace, ho tempo e voglia di provare anche altri modi, la mia è una ricerca continua, ma non credo nel bianco e nero per quel che mi riguarda!

Credi nell’astrologia? Vorresti cambiare segno zodiacale o ti va bene il tuo?

Non capisco nulla di astrologia, sono Acquario ascendente Vergine e quando lo comunico gli esperti fanno cenni di assenso e versetti di approvazione, ho capito che riguardano la Creatività e la Femminilità. Se è vero che il segno zodiacale tratteggia il carattere, non vedo perché dovrei volerlo cambiare: sto imparando ad amarmi con fatica, non tentarmi!

Cosa consigli a chi vuole produrre illustrazioni?

Non mi sento nella posizione di poter dare consigli, proprio no! Io ho ben presente le mie ispirazioni, che vanno dall’Arte Indiana ricca e pesante di ornamenti, alle miniature Persiane, così preziose, all’Arte Bizantina, a Frida Kahlo, eccetera… penso solo che l’Arte supportata dalla conoscenza di alcune culture passate o del proprio passato sia più incisiva, quindi credo che avere un bagaglio di esperienze e storie alle spalle aiuti ad esprimersi in modo più personale. Quindi direi solamente di evitare il cielo azzurro e l’albero verde, che si può andare più in profondità ed iniziare una propria ricerca della Bellezza.

12 - La sposa di Tagore  Disegnare la Donna è ciò che più mi soddisfa - Intervista visual a Serena Luna Raggi 12 La sposa di Tagore

Potete seguire Serena sul suo blog su tumblr!

 

 

Pill Pusher

Luigi Mastandrea

Social Media Evangelist, Art-addicted, Musician. Credo che le strade migliori siano sempre quelle che si tracciano camminando. Credo anima e corpo in Pill Tapes. Su Twitter sono @mindtapes
Vedi i suoi ultimi post

Related