NEWS FROM 2186

Imago Festival – a Bologna dal 24 al 25 Maggio 2013

Imago Festival - a Bologna dal 24 al 25 Maggio 2013

Imago Festival - a Bologna dal 24 al 25 Maggio 2013

Imago Festival – a Bologna dal 24 al 25 Maggio 2013

 

Esiste una preistoria che si colloca nel tempo e una preistoria che è ancora qui, tra di noi, come inconscio condiviso dove siamo tutti autori e attori.

In questo spazio remoto costellato di simboli e apparizioni ha preso forma IMAGO FESTIVAL: un’entità capace di produrre simboli, immagini che sintetizzano quanto di conscio proviene dal passato e quanto di inconscio e di inespresso è proteso verso il futuro per attuarsi. Imago è il rito collettivo in cui energie primordiali, scaturite dalla creatività degli individui, si liberano in una catarsi collettiva che coinvolge tutti, come partecipanti ad una cerimonia ancestrale.

Imago è un festival di arti sonore e visive rivolto alla sperimentazione di nuove pratiche di produzione e diffusione di contenuti artistici e culturali. Imago affonda le proprie radici nel terreno dell’esperienza maturata nei dieci anni di Homework Festival, in particolare la decima e ultima edizione, organizzata da Homework in collaborazione con Alive Lab e Concrete Bologna.

Le porte di Imago si apriranno, in entrambe le giornate, nel primo pomeriggio, per ospitare i tre workshop “Toy Hack – Circuit Bending” a cura di Secret Media Lab, un collettivo di hacker, musicisti e videomaker di Bolzano; “Costruire un controller MIDI”, tenuto dal bolognese di adozione, Andrea Sartori e Synth Modulari e Sound Design, a cura di Noctivaga Musica.
In giardino, dalle 19, selezioni musicali a cura di artisti locali ed internazionali, musicheranno l’arrivo dei visitatori, accompagnandone aperitivo e cena e introducendoli alle atmosfere del festival. Dalle 21 il cuore di Imago comincerà a pulsare, aprendo le due sale che ospiteranno le numerose performance live e i dj set, fno alle 4.

L’allestimento della sala grande, creato con la collaborazione di Apparati Effmeri, trae ispirazione da un immaginario naturale e onirico che esprime e rappresenta un inconscio collettivo, attraversato da giochi di ombre e luci, trasformando l’esperienza del classico palco in un quadro astratto mosso costantemente da una leggera brezza sonora.
Un’altra sala del TPO ospiterà per entrambi i giorni l’installazione, in collaborazione con RoBOt Festival, “Loop” del fotografo Paolo Panzera.

ARTISTI

Sala 1

DAUWD (Ghostly International/Kompakt) ETEREA POST BONG BAND (Trovarobato) FURTHERSET (Dancity/Concrete Rec.) MIRTO BALIANI (Offset Rec.)MOHKO (Srsly) PRESK (2020 Visions) PRIMITIVE ART (Hundebiss Rec.) SDENG: Francesco Canavese e Francesco Giomi (Tempo reale) SOOSH (Error Broadcast) SYBIANN

Sala 2

ALIVELAB SOUNDSYSTEM (Habitat) ANDREA MI (Mixology) AROUSAL (Error Broadcast) BXP (La Notte di Asterix/Sostanze) CRISTIAN ADAMO (Il Vinilifcio/Original Cultures) DJ BALLI: 4 TURNTABLES 4 IMAGO (Sonic Belligeranza) FRANCESCO BRASINI (Boring Machines)
KVSU + AKIRASREBIRTH vj (Secret Media Lab) TREES OF MINT (Trovarobato)

Giardino

MORRA MC – SOOSH – GODBLESSCOMPUTERS – MIRTO BALIANI

www.imagofestival.com

Pill Pusher

Luigi Mastandrea

Social Media Evangelist, Art-addicted, Musician. Credo che le strade migliori siano sempre quelle che si tracciano camminando. Credo anima e corpo in Pill Tapes. Su Twitter sono @mindtapes
Vedi i suoi ultimi post

Related