cheap Super Bowl jerseys The big story in the West is the fact that the Lakers may miss the post season for the first time since the 2004 2005 season. wholesale nfl jerseys You're facilitating the problem if you give an animal or a person ample food supply. CARBOHYDRATES: 18 grams. http://www.miamidolphinsjerseyspop.com Christina said she roars when she hits the stage and seems to black out and just go there. Flat shoes with rubber sole last long in the rainy season. With that, you cannot design too large or smaller bracelets than your wrist. Nobody has seen this apparel before, and most of these shoe styles you can find anywhere else in the United States. cheap nfl jerseys Think the New York Knicks. Valli, who is starting his 10th year with the club, is relegated to backup status in support of Player and left guard Kirby Fabien.. For example, the combined company would own both Fox News and CNN, claiming a huge market share in news broadcasting, and this would definitely raise some scrutiny from the federal government. We have seen umpteen cases before. Shoes come recommended by the podiatrists at Healthy Feet Shoe online. wholesale mlb jerseys If they were not, then they could not perhaps turn a profit. wholesalejerseysi You need 20 wickets to win a game. Lie flat on your stomach with hands resting at your sides. First you have to roll out the gumpaste to very thin layer. We just try to have a better result if we happen to get back to that point.". cheap jerseys The sentences will be concurrent, and he won be eligible for parole for at least 18 months.. Especially here in the Middle East, where cultural senstivities are key, you have to be very careful.

wholesale jerseys

Now, think about his basketball shortcomings. With that in mind we'd like to offer you this primer on the game and the sport on general.. The hike itself is up river (going in) and downriver (coming out). Johnson opened with two quick birdies, kept a one shot lead in the playoff when Oosthuizen missed a 5 foot par putt on the 17th hole and won the Open when the South African the last player to lift the jug at St. You might also want to wear band aids on the balls of your feet and above the heel, just in case the shoes still need more breaking in afterwards.. But Uefa did take a dim view of some aspects of the way City paid themselves nearly 50m from the sale of image rights and intellectual property to third parties.. miamidolphinsjerseyspop It is wise to maintain a document of images of marital relationship outfits that you like from wedding event publications, promotions or promos of stores, if you have strategies to obtain wed within a year.. wholesale nba jerseys One customer is an Internet company and the other is enterprise focused. But, he said, he would fight for "Braddock values" in Washington..

wholesale mlb jerseys

Recently released estimates for the month of July show another spike in non wage expenditures and operational expenditures for July alone account for nearly a quarter of the entire year budget. Plenty of A list presenters will be on hand, including Amy Adams, Kristen Bell, Jessica Biel, Jim Carrey, Glenn Close, Bradley Cooper, Penelope Cruz, Benedict Cumberbatch, Viola Davis, Daniel Day Lewis, Robert De Niro, Zac Efron, Sally Field, Harrison Ford, Jamie Foxx, Andrew Garfield, Jennifer Garner, Whoopi Goldberg, Joseph Gordon Levitt, Anne Hathaway, Goldie Hawn, Chris Hemsworth, Kate Hudson, Samuel L.

Mike Joyce: swissted

Mike Joyce: swissted

Io Mike Joyce me lo immagino come un tipo che di giorno progetta in giacca e cravatta brochure e packaging al soldo dell’ennesimo affermato studio di design della west-coast trapiantato in Madison Avenue per poi, subito dopo l’aperitivo, lasciare il vestito buono in un cassonetto e correre a vedere la più sudicia delle cover-band dei Black Flag al CBGB nei bassifondi del Lower East Side di Manhattan, conciato finalmente come Dio comanda: maglietta dei P.I.L., jeans sdruciti e Converse All Star dell’86 con una collezione vintage di comodissime spille da balia grezze al posto delle stringhe.
A seguire un tot di birrette, mezza rissa col buttafuori per tenersi in esercizio e poi di nuovo nel suo loft al 75esimo piano sulla 5th: doccia con vista sul cityscape nottuno, un paio di ore di sonno, una passata di Nivea For Men Skin Enegy Express Q10 per lavar via la stanchezza dal contorno occhi e via ancora in ufficio.
And so on.

Magari poi invece è solo un tenero signore di mezza età, stempiato e un po’ sovrappeso, che colleziona cataloghi dell’IKEA e non si è mai fatto una ragione dello scioglimento degli Hüsker Dü nel lontano 1987.

In effetti potrei togliermi in un attimo il dubbio cercando il suo account Instagram o qualche sua selfie sexy su WeChat, ma in fin dei conti preferisco non saperlo e rimanere aggrappato al mio sogno adolescenziale di un supereoe decadente e metropolitano che combatte le lobby delle sedie minimal con sferzate di musica suonata male ma rigorosamente ad alto volume.

Beata ignoranza, diceva il poeta.

Una specie di Superman dei nostri giorni insomma, un Robin Hood che ruba creatività ai maestri della corporate identity per regalarla a dei poveracci che altrimenti per il volantino del concerto della loro band al circolo AICS La Fratellanza Artigiana di Caprona (PI) ancora chiederebbero aiuto a un amico “che alle medie era bravo a disegno”: un Dr. Jeckyll che ha fatto lo IED lasciando Mr. Hyde a suonare in cantina senza insegnargli prima ad accordare la chitarra, e che quindi forse proprio per questo è stato capace di creare un qualcosa di simile a una nuova forma d’arte, dove inspiegabilmente confluiscono due correnti apparentemente parallele, se non divergenti.

Qualcuno si è infatti mai chiesto cosa hanno in comune il modernismo svizzero e la musica rock indipendente?
Ovviamente no: dopoutto, perchè avrebbe dovuto? Rimane sempre una bella domanda del cazzo, anche da porre a se stessi.
In ogni caso la risposta è scontata: niente.

O meglio, ERA, niente, la risposta.
Oggi la risposta è Mike Joyce.

La ricetta è semplice: prendere alcuni vecchi flyer dei live di band punk, hardcore e indie-rock e rivisitarli attraverso lo stile minimale del typography-design di tradizione elvetica. Ingredienti: forme geometriche semplici, colori pieni e pattern ripetuti. Il font? “Helvetica!” diranno i nostri piccoli lettori che hanno appena installato Photoshop. No. Berthold Akzidenz-Grotesk Medium, che è praticamente uguale, ma suona più di nicchia e fa più fico perchè costa dieci volte tanto.
Rigorosamente minuscolo, s’intende.
Perchè le maiuscole son mainstream.
E portano pure sfiga.

Ma al di là dei dettagli, la cosa folle è che è tutto vero: ognuno di questi show ha avuto realmente luogo, quell’esatto giorno, in quell’esatto locale, di quell’esatta città, di questo vecchio pianeta. Più o meno un paio di secoli fa.

E, a pensarci bene, è proprio questo piccolo particolare, che ci svela Mike Joyce per quello che realmente è: nè un supereroe, nè un frustrato, nè un pazzo.
O forse tutte queste cose insieme: un visionario.
Perchè ha anticipato i tempi, ribaltando il passato nel futuro senza troppi complimenti: ci piace pensare infatti che se questi concerti si tenessero oggi, in quel che resta di questo 2186, troveremmo in giro proprio queste locandine. Nessuno si ricorderebbe più dell’esistenza o del significato di termini come modernismo svizzero, post-punk o #coglioneNO.

Si direbbe solo Swissted:
fine art for music nerds.

Related