NEWS FROM 2186

Un video di Tim Dessler ci salverà dal Tilt Shift compulsivo

Un video di Tim Dessler ci salverà dal Tilt Shift compulsivo

Un video di Tim Dessler ci salverà dal Tilt Shift compulsivo

Un video di Tim Dessler ci salverà dal Tilt Shift compulsivo

Molti di noi, forse troppi, conoscono l’effetto Tilt Shift. Nel mondo vintage pre-digitale questo effetto si otteneva solo grazie ad obiettivi specifici da applicare su una macchina fotografica, chiamati per l’appunto “Tilt Shift”. In pochi potevano permetterseli. Al momento invece, sembra che applicare sfocature su una foto sia diventato obbligatorio, un filtro mentale installato negli utenti mobile compreso nel pacchetto Instagram. Per i fanatici di questo effetto, esistono anche applicazioni mobile dedicate dai nomi fantasiosi, come ad esempio “Tilt Shift”. Non metto link, penso che non ce ne sia bisogno.

L’effetto Tilt Shift fa diventare il mondo un giocattolo: se riprendiamo una strada dall’alto, un paesaggio, sembreranno usciti dall’Italia in Miniatura. Un viaggio in Romagna ma al tempo stesso nell’infanzia di tutti noi. Cose rigorosamente da evitare.

Ho bisogno a questo punto di seguire gli strani consigli astrologici di Rob Brezsny su Internazionale: se ce l’ho con l’effetto Tilt Shift è evidente che mi piace troppo e devo riappacificarmi (come me stesso? Con l’effetto?) dopo un breve ma intenso periodo di emancipazione. Quindi ammetto che mi piace, e mi piace un sacco specie se un umano realizza un video come questo che allego. Riprese filmate da un aereo, evitando gli scossoni, in bianco e nero. Un viaggio da San Franciso a Filadelfia passando per un posto che si chiama Salt Lake City. Godiamoci “DRIFT” di Tim Sessler.

DRIFT from Tim Sessler on Vimeo.

Pill Pusher

Luigi Mastandrea

Social Media Evangelist, Art-addicted, Musician. Credo che le strade migliori siano sempre quelle che si tracciano camminando. Credo anima e corpo in Pill Tapes. Su Twitter sono @mindtapes
Vedi i suoi ultimi post

Related