NEWS FROM 2186

Uden – Electronic Podcast #2 > Sconosciuto e inaspettato

Uden – Electronic Podcast #2 > Sconosciuto e inaspettato

by Uden
Uden

Uden – Electronic Podcast #2 > Sconosciuto e inaspettato

by Uden

Uden – Electronic Podcast #2 > Sconosciuto e inaspettato

Uden – Electronic Podcast #2 > Sconosciuto e inaspettato by Uden on Mixcloud

Non mi ero dimenticato di voi, anzi, ma in quest’ultimo mese sono successe un paio di cose abbastanza interessanti che mi hanno obbligato a restare un po’ fuori dalla scena. Spesso e volentieri, però, le pause sono necessarie e oserei dire produttive. Eccomi qua.

L’intestazione del mio secondo podcast per Pill Tapes è la traduzione del titolo della traccia di Alhek, la prima della tracklist. Ho deciso di suonarla (e di chiamare il mix così) perché racchiude tutto quello che attualmente penso della musica Techno: un mix di potenza, malinconia e speranza. Una traccia che non oso immaginare quali sentimenti possa scatenare all’interno di un Club senza luci e con l’impianto a palla. Lacrime sconosciute e inaspettate.

Questo podcast corre veloce, a voi spetta l’arduo compito di “rallentare” per capire bene di cosa si stia parlando. Una mano in questo senso potrei darvela anche io: la quarta e la settima traccia sono produzioni di due ragazzi classe ’88 e ’89, come passa il tempo eh, omonimi (Nikola e Nikola) e con un talento fuori dal comune. Il primo, Hadji, è nato a Zagabria, mentre il secondo, Scalameriya, a Kragujevac in Serbia. Mi viene sempre difficile classificare in generi la musica, e da questo punto di vista sono la persona meno adatta, ma la loro arte è qualcosa che esce fuori dai soliti confini, sono produzioni dall’animo moderno, musica che ha la capacità di metterti con le spalle al muro.

In questi 50 minuti ho dato spazio anche a una delle netlabel che amo di più: Zimmer Records. Gente che non sta molto bene, in senso buono, soprattutto dal mio punto di vista, e che è capace di tirar fuori produzioni di altissimo livello, specialmente di pazzia. Structural Form e Agros sono i protagonisti di questo giro di giostra, ascoltate e approfondite gente.
Questa è una pillola che vi consiglio di prendere ogni lunedì mattina, il Ginseng di Uden. Provare per credere.

Tracklist:

Alhek – Unknown and unexpected
Analog People – Berlin night (Unam Zetineb Remix)
Maztika – Status Symbol
Hadji – Black fog
Dan Blume – Shelby (Future 16 Tool Mix)
Adam X – Coercive Persuasion
Scalameriya – Model NX7B61
Obscure Shape – B1
Structural Form – Colaps
Agros – Angels and Demons part 1

Pill Pusher

Uden

Uden

Uden è una cellula nata negli anni ‘80 sotto gli aspri raggi solari dell'Adriatico. La cellula ha poi preso la forma non di un Dj, ma di una voragine, un vulcano che cova, alimenta e distribuisce ombre, colori, luci, suoni e tessuti metaforici contrastanti tra loro. Uden rispecchia abbastanza, da un punto di vista antropologico, alcuni caratteri tipici del mondo creolizzato post 2000: ibridazione, connessione, luoghi (e non-luoghi) dai confini assai sfumati. Scopo primario è canalizzare quelle indeterminatezze interiori che rendono di lui un individuo coinvolto in una continua, perenne metamorfosi psichica e musicale.
Vedi i suoi ultimi post

Related