cheap Super Bowl jerseys The big story in the West is the fact that the Lakers may miss the post season for the first time since the 2004 2005 season. wholesale nfl jerseys You're facilitating the problem if you give an animal or a person ample food supply. CARBOHYDRATES: 18 grams. http://www.miamidolphinsjerseyspop.com Christina said she roars when she hits the stage and seems to black out and just go there. Flat shoes with rubber sole last long in the rainy season. With that, you cannot design too large or smaller bracelets than your wrist. Nobody has seen this apparel before, and most of these shoe styles you can find anywhere else in the United States. cheap nfl jerseys Think the New York Knicks. Valli, who is starting his 10th year with the club, is relegated to backup status in support of Player and left guard Kirby Fabien.. For example, the combined company would own both Fox News and CNN, claiming a huge market share in news broadcasting, and this would definitely raise some scrutiny from the federal government. We have seen umpteen cases before. Shoes come recommended by the podiatrists at Healthy Feet Shoe online. wholesale mlb jerseys If they were not, then they could not perhaps turn a profit. wholesalejerseysi You need 20 wickets to win a game. Lie flat on your stomach with hands resting at your sides. First you have to roll out the gumpaste to very thin layer. We just try to have a better result if we happen to get back to that point.". cheap jerseys The sentences will be concurrent, and he won be eligible for parole for at least 18 months.. Especially here in the Middle East, where cultural senstivities are key, you have to be very careful.

wholesale jerseys

Now, think about his basketball shortcomings. With that in mind we'd like to offer you this primer on the game and the sport on general.. The hike itself is up river (going in) and downriver (coming out). Johnson opened with two quick birdies, kept a one shot lead in the playoff when Oosthuizen missed a 5 foot par putt on the 17th hole and won the Open when the South African the last player to lift the jug at St. You might also want to wear band aids on the balls of your feet and above the heel, just in case the shoes still need more breaking in afterwards.. But Uefa did take a dim view of some aspects of the way City paid themselves nearly 50m from the sale of image rights and intellectual property to third parties.. miamidolphinsjerseyspop It is wise to maintain a document of images of marital relationship outfits that you like from wedding event publications, promotions or promos of stores, if you have strategies to obtain wed within a year.. wholesale nba jerseys One customer is an Internet company and the other is enterprise focused. But, he said, he would fight for "Braddock values" in Washington..

wholesale mlb jerseys

Recently released estimates for the month of July show another spike in non wage expenditures and operational expenditures for July alone account for nearly a quarter of the entire year budget. Plenty of A list presenters will be on hand, including Amy Adams, Kristen Bell, Jessica Biel, Jim Carrey, Glenn Close, Bradley Cooper, Penelope Cruz, Benedict Cumberbatch, Viola Davis, Daniel Day Lewis, Robert De Niro, Zac Efron, Sally Field, Harrison Ford, Jamie Foxx, Andrew Garfield, Jennifer Garner, Whoopi Goldberg, Joseph Gordon Levitt, Anne Hathaway, Goldie Hawn, Chris Hemsworth, Kate Hudson, Samuel L.
NEWS FROM 2186

L’orgasmo femminile diventa videoarte grazie a Clayton Cubitt – Hysterical Literature

L'orgasmo femminile diventa videoarte grazie a Clayton Cubitt - Hysterical Literature

L'orgasmo femminile diventa videoarte grazie a Clayton Cubitt - Hysterical Literature

L’orgasmo femminile diventa videoarte grazie a Clayton Cubitt – Hysterical Literature

Che l’orgasmo femminile sia un grande tema nella storia dell’arte è un’evidenza, stando almeno a certe trovate dell’immenso Gian Lorenzo Bernini. Ma non è questa la sede per discutere di storia dell’arte, o di barocco romano. Piuttosto ci occuperemo dell’arte contemporanea a noi e nella fattispecie di videoarte, di pornoattrici, di vibratori, di letteratura e di dualismo mente-corpo.

Sono infatti questi i temi e gli oggetti al centro di una interessante serie di video realizzati dal fotografo americano Clayton Cubitt. Nel secolo di Sasha Grey non dobbiamo affatto stupirci di queste operazioni. Anzi, Sasha Grey si dimostra semplicemente il caso più evidente e forse meno riuscito di contatto tra alta cultura e subcultura. Una testimonianza comunque valida del progressivo collasso di ogni cordone sanitario posto a presidio della poesia, quella che idealisticamente parlando è il pilastro antisismico delle arti.

Clayton Cubitt ha ingaggiato pornoattrici per metterle su un tavolo a leggere libri, da Whitman a saggi sui funghi. La lettura, in voce, è accompagnata da operazioni oscene (in senso etimologico e in senso corrente): cioè, fuori dal Visibile, fuori scena, un individuo masturba la lettrice con un vibratore cercando di portarla fino all’orgasmo.

Esiste dunque una mente, quella che legge, quella che razionalizza e che cerca di comporre l’istinto, di ridurlo a funzione di qualcosa. Ma nel buio, sullo sfondo, esiste una vagina che subisce il richiamo delle passioni, dela foresta, che non ha tempo (nel senso che è fuori dal tempo) e rifiuta limitazioni, irrompe. E’ evidente che secoli e secoli di cartesianesimo nonchè di cristianesimo continuano ad operare, a lavorare sotto i nostri occhi: riteniamo in effetti di avere un corpo e un’anima, separati. Un’anima che domina un corpo, un corpo che reclama diritti, vibratori, sindacati.

In questo è la modernità, nel poter fare appello alla fisiologia o alla psicologia a seconda dei casi, delle circostanze, delle convenienze. Stando all’opera di Clayton Cubitt, una energica e costante stimolazione vaginale pone in crisi lo sforzo intellettuale, la resistenza alla perdita di sè che è così evidente nell’orgasmo femminile. Il meccanismo del corpo, stimolato meccanicamente, pone dei limiti alla ragione e alle sue letture pomeridiane. In pratica, stiamo parlando di arte e scienza del diciottesimo secolo, ma la fotografia è davvero contemporanea e le tipe stanno benissimo al gioco.

 

Possiamo affermare di sfuggita che da qualche tempo molta arte inizia quando finisce il porno, ovvero la mera attività di produzione e consumo della pornografia, e si tiene a debita distanza dal porno come l’oggettità irreciproca non mediata da alcun soggetto di cui parlava il sommo Bene.

Possiamo parlare quanto vogliamo di video arte, di porno d’arte, di modernità, ma la verità è che questi sono viral video, e sono fatti abbastanza bene.

Aggiornamenti

In merito a questo articolo, Clayton Cubitt ci ha scritto su twitter per chiarire alcuni punti del suo progetto:

 

Pill Pusher

Luigi Mastandrea

Social Media Evangelist, Art-addicted, Musician. Credo che le strade migliori siano sempre quelle che si tracciano camminando. Credo anima e corpo in Pill Tapes. Su Twitter sono @mindtapes
Vedi i suoi ultimi post

Related